top of page
Cerca
  • Matteo Mannelli

Recuperare assi di legno, ecco come fare


recuperare assi di legno firenze

Per chi ama il fascino unico del parquet non c’è niente di meglio del parquet anticato, un tipo di pavimento in parquet realizzato con listelli di legno antico che, grazie ai segni rimasti nel tempo, sprigiona un’aura preziosa ed elegante, ma che allo stesso tempo crea un’atmosfera accogliente e calorosa. Il bello del parquet anticato è che permette di recuperare assi di legno che altrimenti andrebbero buttate via: in questo modo, si riducono gli sprechi e si contribuisce a ridurre l’impatto ambientale delle case. Recuperare assi di legno permette di realizzare un parquet anticato, ma le assi recuperate possono essere usate per tanti altri scopi: ad esempio, si possono creare mobili in legno e cornici. Allo stesso tempo, si può recuperare assi di legno di tanti tipi diversi, non solo da parquet già realizzati.


Se siete interessati a questo argomento, qui sotto trovate tutte le informazioni utili su come recuperare assi di legno.


Recuperare assi di legno


Ovviamente, per recuperare assi di legno, la prima cosa da fare è trovare la materia prima: le prime cose che vengono in mente sono i vecchi mobili di legno che vengono buttati via, così come i pallets che vengono usati per le spedizioni. In particolare, ormai è molto diffuso usare i pallets come oggetti d’arredo, ad esempio per creare posti per sedersi. Un’altra occasione importante per recuperare assi di legno è data dalle demolizioni e dalle svendite di locali in chiusura. In questa fase è fondamentale recuperare assi di legno da fonti affidabili e, soprattutto, è importante farlo in maniera sicura e legale. Assicurati, quindi, di poter recuperare assi di legno senza incappare in conseguenze negative a livello legale e penale, come multe e sanzioni.


Una volta recuperate le assi di legno, queste solitamente non possono essere riutilizzate subito: prima si deve verificare che siano in buono stato e che non presentino danneggiamenti che vi impediscono di riusarle. Dopo essersi assicurati che le assi di legno sono utilizzabili, dovete controllare che non siano presenti componenti dannose come chiodi, viti e altri elementi taglienti e sporgenti di questo tipo che vanno rimossi. A questo punto, potete procedere con la loro pulizia: fate una pulizia generale e rimuovete eventuali residui di vernici che non vi piacciono.


Adesso le assi di legno sono pronte per essere lavorate: difficilmente le assi recuperate hanno precisamente le dimensioni e forme che occorrono per realizzare un parquet anticato, un mobile o un qualunque altro tipo di progetto. Per questo motivo, usando una sega è possibile tagliare le assi di legno recuperate così da dargli la forma che si desidera. Fatto questo, si può procedere alla levigatura: infatti, le assi di legno di recupero solitamente hanno superfici irregolari e presentano un aspetto grezzo e ruvido. Se questo stile non vi piace, potete usare una levigatrice o della carta vetrata per rendere le superfici omogenee e lisce. Inoltre, se vuoi rendere l’aspetto delle assi di legno più luminoso, in questa fase puoi applicare una finitura sulle loro superfici. Questo tipo di trattamento è molto importante anche perché serve a proteggere il legno.


Concluse tutte queste operazioni, le assi di legno recuperate sono pronte per essere riusate per realizzare il tuo parquet anticato o per qualunque altro tipo di progetto ti interessi. Ricordati bene che per realizzare in modo efficiente questo lavoro è necessario avere esperienza e una buona manualità: non sono operazioni semplici e spesso è meglio affidarsi ad artigiani esperti che, grazie ai loro anni di lavoro, sono perfettamente in grado di recuperare assi di legno senza problemi. Infine, ricordati che la sicurezza è sempre importante e, quindi, durante tutti questi lavori è bene indossare le apposite protezioni per occhi e orecchie, così da evitare spiacevoli conseguenze.


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page