top of page
Cerca
  • Matteo Mannelli

Parquet Naturale Manutenzione: una Guida Passo Passo


parquet naturale manutenzione a firenze

Il parquet naturale è apprezzato da tutti grazie alle sue qualità uniche: il legno, infatti, è un elemento naturale, vivo, con cui ogni casa diventa immediatamente calda, accogliente ed elegante. Allo stesso tempo, il parquet naturale, proprio per le sue caratteristiche organiche, è anche delicato e, sebbene possa durare a lungo nel tempo, ha bisogno delle giuste cure per preservare la sua delicatezza.


La sua naturalezza, infatti, lo rende soggetto a mutamenti e variazioni causate da agenti esterno come il calore, l’umidità e l’acqua.

Per evitare che tutto questo accada è necessario avere cura del proprio parquet naturale: ecco qui una guida passo passo per la sua manutenzione.


Parquet Naturale Manutenzione: Pulire, Lavare e Lucidare il Parquet


Per mantenere bene il parquet naturale la prima cosa da fare è occuparsene quotidianamente: pulire il parquet significa rimuovere tutti i giorni la polvere che si deposita sulla sua superficie.


Per farlo gli strumenti migliori sono l’aspirapolvere o un panno elettrostatico.


Se oltre alla polvere dovete rimuovere anche residui più grossolani come briciole o sassolini, allora potete usare la scopa, stando bene attenti che abbia una spazzola con setole morbide, altrimenti rischierete di rovinare il parquet naturale.


Una volta che avrete rimosso la polvere e pulito il pavimento, potete procedere a lavare il parquet. Infatti, sebbene l’acqua e il legno non vadano d’accordo, seguendo le giuste procedere il parquet naturale può essere lavato senza correre alcun rischio.


Prima di tutto, non si deve mettere a contatto diretto il legno con l’acqua, dato che questa lo danneggerebbe in modo netto.


Nel caso, quindi, vi caschi dell’acqua sul parquet naturale, affrettatevi a rimuoverla. Per lavare in modo corretto il legno dovete usare uno straccio morbido immerso in acqua, ma ben strizzato così da lasciarlo umido ma non gocciolante, pregno d’acqua.


Per lavare il parquet passate lo straccio umido con movimenti lenti seguendo le venature del legno.


Evitate assolutamente di usare detergenti a base di ammoniaca, i quali sono troppo forti per il parquet naturale. Per lavare il legno è sufficiente usare l’acqua, o al massimo dei detergenti specifici per parquet diluiti con acqua.


Un’altra operazione importante da fare per la manutenzione del parquet naturale è la lucidatura, la quale avviene a secco. Una volta rimossa la polvere dal pavimento, che dev’essere completamente asciutto, potete passare sopra il lucidante usando uno straccio di cotone; anche in questo caso, per avere un effetto migliore, dovete passare lo straccio seguendo le venature del legno.


Parquet Naturale Manutenzione: Manutenzione Straordinaria


Quelle che abbiamo viste finora sono le operazioni ordinarie della manutenzione del parquet: oltre a queste ce ne sono altre straordinarie, da effettuare ogni tanto, così da assicurarsi un parquet sano e duraturo nel tempo.


Ad esempio, se il vostro parquet naturale è cerato, allora una volta l’anno è bene passare una nuova mano di cera sul pavimento così che il legno possa assorbirlo e goderne degli effetti positivi, come la protezione e la lucentezza.


Infine, ci sono alcune operazioni di manutenzione straordinarie che sono da effettuare dopo anni, in base allo stato di salute del vostro parquet naturale. Infatti, se questo si è molto rovinato nel tempo, presentando graffi, bozze o macchie, allora per riportarlo all’antico splendore dovrete effettuare una nuova levigatura e finitura.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page