top of page
Cerca
  • Matteo Mannelli

Finitura Parquet Rovere: Tutto Quello che Devi Sapere


finitura parquet rovere a firenze

Il parquet rovere viene ricavato dalla quercia e può provenire da vari paesi, in particolare quelli americani ed europei, ma anche dal Giappone. Per chi desidera avere un parquet in perfetto stile classico, ma che va bene anche per il contemporaneo, una delle opzioni migliori è sicuramente il legno in rovere: questo, infatti, si abbina bene ad ogni tipo di arredo grazie ai suoi colori dorati e rende così l’ambiente elegante, accogliente e robusto allo stesso tempo.


Il parquet rovere ha tante caratteristiche positive: ad esempio, è l’ideale per chi vuole installare il parquet in tutta la propria casa, perché il rovere si adatta bene a tutti gli ambienti, anche alle stanze più delicate, come la cucina e il bagno, ambienti umidi dove è presente molta acqua e cambi di temperatura.

Un aspetto molto importante del parquet rovere è la sua finitura: se stai pensando di installare il parquet rovere nella tua casa, eccoti qui tutto quello che devi sapere sulla sua finitura.


Finitura Parquet Rovere: Finitura Oliata


Esistono tre tipi finitura per il parquet rovere: la finitura oliata, cerata e verniciata. La finitura è fondamentale per proteggere maggiormente il legno, elemento forte ma delicato, e allo stesso tempo serve per amplificare le qualità estetiche del parquet, come la lucentezza dei suoi colori.


La finitura a olio, o oliata, è un po’ più costosa delle altre, però valorizza di più i colori e le venature del legno, rendendolo le sue sfumature brillanti e calde.


Inoltre, grazie alla miscela di oli sintetici e naturali con cui viene realizzata, questa finitura nutre il parquet rovere, aumentando la durevolezza ad agenti esterni e al passare del tempo.


Un altro effetto benefico della finitura oliata è che fa traspirare il legno, così da aumentarne l’idrorepellenza, ovvero la capacità di resistere all’acqua.


Purtroppo, la finitura a olio presenta uno svantaggio: il legno trattato in questo modo, infatti, tende sporcarsi e rigarsi più facilmente, a volte presentando anche degli aloni.


Però, per far tornare il parquet rovere al suo stato originario, vi basterà passare un panno umido d’olio sulle zone interessate.


Finitura Parquet Rovere: Finitura Cerata


La finitura a cera, o cerata, si realizza con diversi tipi di cere in pasta: queste possono essere sintetiche o naturali e svolgono la loro attività benefica e di protezione generando un “film”, una patina sulla superficie del vostro parquet rovere.


Questa patina fa traspirare il legno e lo rende più resistente al camminare delle persone e alla formazione di macchie e graffi.


Se si vuole un parquet rovere particolarmente lucente e vivido, l’ideale è effettuare una finitura con una cera a caldo; se, invece, si desidera rendere più intensi i colori del legno, allora si devono usare le cere gialle o scure.


Grazie alla finitura cerata, il vostro parquet rovere sarà al suo splendore, però dovrete averne molta cura, perché questo tipo di finitura richiede periodiche lucidature, altrimenti il legno diventerà del tutto opaco.


Finitura Parquet Rovere: Finitura verniciata


La finitura a vernice, o verniciata, è molto apprezzata oggi perché più economica delle altre e perché richiede una minore manutenzione.


Il parquet rovere rifinito a vernice, infatti, si pulisce molto facilmente e si sporca di rado: non rimangono impronte e non si formano aloni a causa dell’acqua e altri liquidi.


Il lato negativo è che il legno verniciato tende a sciuparsi facilmente e in modo evidente nel caso di spostamento di pesanti mobili sulla sua superficie e questo richiede spesso delle nuove levigature per eliminare graffi e altri segni antiestetici.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page