top of page
Cerca
  • Matteo Mannelli

Disinfettante parquet: guida ai migliori


disinfettante parquet

Il parquet è uno dei pavimenti più amati di sempre grazie al fascino unico del legno che rende ogni ambiente più bello ed elegante e allo stesso tempo crea un’atmosfera calda che invita ed accoglie. Il parquet, però, è un materiale vivo, organico, che richiede molta cura e attenzione. Il parquet, infatti, è elemento resistente, ma allo stesso tempo fragile e sensibile, non solo a graffi e urti ma anche ad acqua e umidità. Per questo motivo, per mantenerne intatto lo splendore, è necessario avere molta cura del parquet.


La sua manutenzione riguarda soprattutto la sua pulizia: in questo articolo vi forniamo una guida su come trovare il disinfettante per parquet che fa al caso vostro.


Come disinfettare il parquet


Prima di usare un disinfettante per il parquet, è bene occuparsi della sua normale pulizia. Dopo aver passato eliminato residui di polvere ed altro sporco passando l’aspirapolvere sulla superficie del parquet, potete lavarlo con un detergente neutro, un prodotto chimico usato appositamente per la pulizia del parquet, dato che lava senza rovinare la rifinitura presente sulla superficie del vostro pavimento in legno.


Laddove la pulizia normale non sia sufficiente, allora potete ricorrere ad un disinfettante per parquet. Dato che il legno è un materiale sensibile, dovete usare un disinfettante delicato, altrimenti con un prodotto aggressivo rischierete di danneggiare il pavimento. L’uso di un disinfettante per parquet è richiesto quando si vuole pulire in profondità il legno, andando ad eliminare l’eventuale presenza di germi e batteri.


In questa fase è fondamentale diluire in modo corretto il disinfettante per parquet, così da essere più sicuri che il disinfettante non rovini il legno. Per farlo, seguite in modo le istruzioni presenti sulla confezione del prodotto che avete acquistato: usate la giusta dose d’acqua e di disinfettante per parquet, altrimenti il liquido potrebbe risultare eccessivamente forte.


Per applicare il disinfettante per parquet usate un panno o un mop in microfibra e una volta che avete finito, assicuratevi che non il pavimento non sia rimasto troppo bagnato perché l’eccesso d’acqua potrebbe rovinare il legno.


Disinfettante parquet: guida ai migliori


Per scegliere il disinfettante per parquet che fa al caso vostro dovete guardare alle caratteristiche del vostro pavimento in legno e alle rifiniture che sono state applicate sulla sua superficie. In primis, evitate assolutamente di usare candeggina o altri prodotti chimici troppo aggressivi, altrimenti rovinerete il vostro parquet.


Oggi il mercato offre due tipi principali di disinfettante per parquet: quello a base di alcol e quello a base di acqua ossigenata. Entrambi sono molto efficienti per disinfettare diversi tipi di pavimenti, fra cui il parquet, ma in tal caso ricordatevi di diluirli con acqua seguendo un rapporto di 1:1, altrimenti i loro effetti saranno troppo aggressivi per il vostro pavimento in legno e lo rovineranno.


Se non vi piacciono i prodotti chimici e preferite quelli naturali, un disinfettante per parquet ideale per voi è l’aceto bianco: questo liquido, infatti, una volta che viene diluito in parti uguali con l’acqua, è molto efficace per disinfettare il legno. Evitate assolutamente di usarlo nel caso in cui il vostro parquet sia stato rifinito ad olio perché l’aceto bianco lo danneggerebbe.


Un’altra soluzione che evita l’uso di disinfettanti chimici per parquet è data dai pulitori a vapore a temperatura controllata, grazie ai quali otterrete una perfetta pulizia e disinfezione del vostro pavimento in legno senza correre il rischio di usare prodotti aggressivi.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page