Cerca
  • Matteo Mannelli

Come Si Pulisce il Parquet in Legno: La Guida Definitiva



Il parquet in legno è un pavimento unico, speciale, diverso da tutti gli altri. Il parquet in legno è un pavimento che sprigiona bellezza e calore allo stesso tempo, rendendo la casa accogliente ed elegante.


Tutto questo è dovuto al fatto che il parquet in legno è realizzato con un materiale naturale, organico, che sembra quasi avere una sua vita: con il passare del tempo, il parquet in legno invecchia e cambia colore; sente il caldo, il freddo e l’umidità.


Per questi motivi, se si desidera che il proprio pavimento continui ad essere bello ed elegante si deve averne cura.


Per la sua manutenzione non basta evitare di spostarci sopra grossi mobili che rischiano di graffiarlo o non buttarci sopra liquidi strani. Per una efficace cura del parquet in legno si deve seguire alcuni passi necessari.


Qui trovate la guida definitiva.


Come Si Pulisce il Parquet in Legno: Rimuovere la Polvere


Per una corretta pulizia del parquet in legno vanno seguiti alcuni step, pochi ma fondamentali. Partiamo dal primo: rimuovere la polvere.


Prima di lavare il parquet, infatti, è imprescindibile eliminare tutta la polvere presente sulla sua superficie. Per farlo, usate un panno elettrostatico oppure l’aspirapolvere.


Come Si Pulisce il Parquet in Legno: Lavare il Parquet


Una volta che si è rimossa tutta la polvere dalla superficie del parquet in legno, si può passare al secondo step: lavare il parquet.


Se non volete danneggiare il vostro pavimento, allora dovete evitare assolutamente detergenti chimici aggressivi, come quelli realizzati con candeggina, ammoniaca o altri solventi.


Come dicevamo, il parquet in legno è sensibile e per questo va curato in modo specifico: per lavarlo usate, quindi, solo prodotti delicati, ancora meglio i detergenti appositi per parquet in legno.


Un’altra soluzione, per chi vuole assolutamente evitare ogni tipo di prodotto chimico, è possibile lavare il parquet in legno anche solo con acqua tiepida e un panno.


Se si opta per la seconda soluzione, allora si deve sempre avere in mente che i “nemici naturali” del parquet in legno sono l’acqua e l’umidità.


Dunque, non dovete usare alcun tipo di mocho, ma solo un panno leggero appena inumidito con acqua e ben strizzato.


Il rischio, altrimenti, è di causare infiltrazioni di acqua nei listelli che potrebbero danneggiare il parquet in legno facendolo gonfiare.


Lo stesso vale per le macchine da lavaggio a vapore: nel caso queste non abbiano una funzione specifica per il parquet in legno, sono assolutamente da evitare.


Se, invece, per lavare il parquet in legno volete usare altro oltre l’acqua senza però comprare detergenti, allora potete usare una soluzione di acqua e alcol etilico.


Inoltre, l’aceto è ottimo per sgrassare il parquet in legno laddove quest’ultimo non sia stato trattato ad olio.


Come Si Pulisce il Parquet in Legno: Lavare il Parquet


Arriviamo ora al terzo e ultimo step del lavaggio del parquet in legno: la lucidatura del pavimento.


Il metodo più usato e tradizionale per lucidare il parquet in legno prevede l’uso della cera per pavimenti.


Questa dev’essere stesa sul parquet seguendo dei movimenti circolari in senso orario, mentre dev’essere rimossa con movimento circolari contrari, ovvero in senso antiorario.


Una valida alternativa è l’utilizzo di poche gocce di olio d’oliva che devono essere distribuite sul parquet in legno con un panno di lana.


Usando questo elemento si otterrà un effetto lucido e brillante che aiuterà anche a nascondere eventuali piccoli graffi.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti