top of page
Cerca
  • Matteo Mannelli

Caratteristiche parquet: la guida definitiva per scoprire il parquet


Caratteristiche parquet

Il parquet è sempre uno dei pavimenti più amati e i motivi sono molti. In primis, c’è sicuramente la resa estetica: il parquet, infatti, si riconosce subito per l’impronta che lascia grazie alla quale ogni ambiente diventa subito elegante e raffinato. Oltre a questo, il parquet è magico anche perché crea un’atmosfera calda e accogliente che ci fa stare bene, dandoci la sensazione pacifica e sicura di essere a casa.


Queste sono le principali caratteristiche del parquet che tutti conosciamo e amiamo, a cui se ne aggiungono molte altre: eccovi la guida definitiva per scoprire il parquet.


Caratteristiche parquet: durezza e resistenza


Oltre all’aspetto estetico, il parquet ha anche caratteristiche tecniche molto importanti, a partire dalla sua robustezza e resistenza. Quando si pavimenta una stanza, infatti, è fondamentale che il materiale usato sia molto duro perché ogni giorno deve sopportare le sollecitazioni che provengono dal passaggio delle persone, le quali possono essere 3 o 4 come in una casa, ma anche migliaia nel caso di ambienti pubblici, come ad esempio in un centro commerciale.


Proprio per questo motivo, le caratteristiche del parquet lo rendono uno dei migliori pavimenti presenti sul mercato: il legno, infatti, è un materiale molto duro, che può resistere per decenni.


Manutenzione del Parquet


Come dicevamo, il parquet è un pavimento molto robusto, ma allo stesso tempo il legno è anche un materiale organico, “vivo” e quindi sensibile. Dato ciò, per non avere problemi con il parquet è importante stare molto attenti alla sua manutenzione: il pavimento in parquet può durare decenni senza aver bisogno di particolari operazioni straordinarie, però è fondamentale averne cura. Ad esempio, la pulizia della sua superficie dev’essere effettuata ogni settimana, usando attrezzi appositi che non siano troppo pesanti o aggressivi. Vanno evitati assolutamente scope o spazzoloni che presentino delle sporgenze metalliche, altrimenti si rischierebbe di rovinare il parquet graffiandolo.


Inoltre, col tempo, passati anni, il parquet tende a perdere la sua bellezza originaria, apparendo meno lucente. Per evitare che ciò accada si deve ricorrere alla lucidatura, così da far tornare l’antico splendore del parquet. Oltre a queste operazioni di manutenzione ordinaria, ce ne sono altre più straordinarie che sono richieste sono in casi particolari, come la levigatura, la quale prevede di eliminare graffi e ammaccature del parquet togliendo via lo strato superficiale del pavimento in legno.


Caratteristiche relative all'estetica e alla posa


Come dicevamo all’inizio, il parquet è uno dei pavimenti più amati per via della sua bellezza. Una delle caratteristiche uniche del parquet è che può essere realizzato con essenze legnose provenienti da tanti alberi diversi, ognuno con le sue specifiche sfumature di colore. In base al legno che sceglierete, potrete avere un parquet di colore marrone con sfumature che vanno dal rosso, al bruno fino al giallo. Oltre ai colori più classici, grazie a particolari legni e rifiniture, sul mercato sono presenti anche parquet di colore grigio, bianco o nero. Oltre ai colori, poi, la bellezza di un parquet è data anche dalla sua trama che può essere liscia o ruvida, più lavorata o più naturale, per non parlare delle venature del legno che impreziosiscono la superficie del parquet.


La resa estetica del parquet, inoltre, è data anche dalla tecnica di posa utilizzata: infatti, ci sono diversi modi di installare i listelli del parquet, come la posa a spina di pesce, la posa dritta e la posa a quadrettoni. Infine, per chi vuole un parquet dal design unico, i listelli possono essere impreziositi con una posa artistica, che si riconosce dai disegni geometrici realizzati e dalla presenza di particolari disegni intagliati direttamente nel legno.


Costi e sostenibilità


Per chiudere questa guida definitiva per scoprire il parquet, è bene dare un occhio anche ai costi. Il parquet è molto amato ma il suo prezzo non è accessibile per tutti. Il legno, infatti, è un materiale molto di pregio, così come lo sono le sue lavorazioni e la posa dei listelli di parquet, la quale richiedere un lavoro molto preciso e raffinato. Il prezzo di un parquet varia molto in base al tipo di legno usato e, soprattutto, al tipo di parquet che volete: il parquet in legno massello, infatti, ha un costo maggiore perché è composto da unico strato di legno nobile, mentre il parquet multistrato costa meno perché solo lo strato superficiale è composto di legno nobile, a differenza degli altri strati che sono realizzati con legni meno pregiati o con compensato.


Il costo del parquet è comunque compensato da due fattori: la resistenza e la sostenibilità ecologica. Il parquet, infatti, è un pavimento molto resistente che può durare per svariati decenni senza alcun problema: questo vi permetterà di rientrare dell’investimento iniziale risparmiando su riparazioni e sostituzioni. Inoltre, il parquet è un pavimento davvero sostenibile ed ecologico: il legno è un materiale che si trova in natura e oggigiorno c’è sempre più attenzione verso una gestione sostenibile delle foreste, cosa verificata tramite certificazioni europee e internazionali che potete richiedere al venditore a cui vi rivolgerete.


66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page